4 ore di Natale al Bi-Model

Visite: 448

Per la seconda volta un Team capitanato da un rappresentante dello Slot Club Asti Calabroni Rossi, vince la 4 ore a squadre organizzata dallo slot club biellese Bi-Model. Molte le forze in campo con ben 5 rappresentanti astigiani nella rincorsa verso la vittoria, finita poi nelle mani di Torchio e dei suoi compagni Finale, Vineis e Ambrosio

Questa volta lo Slot Club Asti Calabroni Rossi si sposta in quel di Biella per la seconda edizione della 4 ore di Natale, e lo fa con 5 rappresentanti pronti a scendere in pista per scrivere il proprio nome sul trofeo voluto dal Bi-Model, uno slot club piemontese che non ha certo bisogno di presentazioni.
Da Asti partono Daniel Orzano, Giorgio Finale, Massimo Torchio, Maurizio Maggiora e Paolo Vai già dalla domenica mattina, per affrontare le prove libere sul tracciato realizzato utilizzando i pezzi Ninco, ma soprattutto per testare le Formula 1 Nonnno Slot con telaio in metallo e carrozzeria in lexan.
Una "breve" pausa mattiniera per la colazione e poi ci si tuffa nel vivo della maifestazione ritrovando per l'occasione gli amici e avversari che fanno grandi queste manifestazioni. Da subito il feeling con le vetture F1 di Nonno Slot si fa sentire ma occorrono comunque qualche sessione di prove libere per mettere a punto i pulsanti che hanno bisogno di una spinta maggiore visto il peso della vettura. Il metallo infatti conferisce un'inerzia diversa dalla plastica sia in fase di accelerazione che di frenata. Nel complesso queste vetture sono davvero molto ben riuscite con un baricentro basso che le rende piacevoli alla guida e molto veloci. La carrozzeria in lexan poi, permette alla vettura di non salire troppo con il peso dando la possibilità di essere guidate agevolmente anche con i pulsanti progettati per lo slot in plastica.

Dopo aver ammirato e provato le F1 Nonno Slot si parte con la crezione delle squadre. Come di consueto vengono scelti 4 capisquadra e poi gli altri componenti tra una sorta di sorteggio pilotato, per cercaredi uniformare al meglio tutti i team in gara e aumentare le possibilità di vittoria per tutti.
Per lo Slot Club Calabroni Rossi Maggiora e Torchio sono due capisquadra mentre Finale va in batteria con Torchio, Vai con Maggiora e a Orzano capita un Team senza compagni di bandiera sociale.
Il via, puntuale dopo la pausa pranzo, è fissato per le ore 13:00. Da li partiranno le 4 ore effettive di guida che consegneranno nelle mani del direttore di corsa i nomi dei 4 piloti più veloci.

Da subito tutti partono veloci per cercare di predere un minimo vantaggio nella prima fase di gara. La durata di ogni sessione, prima del consueto cambio di corsia, è fissata in 30 minuti con una sostituzione volante al quarto d'ora.
Vai prende la testa della corsa e si impone su tutti con alcuni giri di vantaggio facendo subito capire di aver voglia di una vittoria anche in campo pistaiolo e non solo nel rally. Nelle successive manches i distacchi rimangono flebili e ogni squadra cerca di capire il reale potenziale dell'avverssario per sferrare il proprio attacco.
Ci vogliono due ore di gara prima che Maggiora e Torchio, capitani delle rispettive squadre, decidano di togliere gli indugi e attaccare. Lo fanno con grinta e determinazione, motivando tutti i membri dei rispettivi team, tanto che nel giro di mezz'ora il distacco dai terzi e quarti diventa praticamente incolmabile. Diventa così una corsa a due con enrambi che non vogliono mollare. Si cerca di mettere contrapposti i piloti con le stesse qualità di guida in modo da tenere sempre sotto controllo l'avversario.  Si ariva alla mezz'ora finale con il team di Maggiora che ha circa 15 settori di vantaggio su quello di Torchio anche se il tabellone segna un giro di differenza per via del fatto che riescono a transitare, seppur di poco, sotto la fotocellula della partenza. Un ultimo confronto a nervi tesi dopo oltre 1000 giri del tracciato che fa capitolare il Team di Maggiora. Grazie a Finale, Ambrosio e Vineis la squadra di Torchio riesce a creare un ritmo gara che consente loro di allungare su tutti conquistando la vittoria di questa seconda edizione della 4 ore di Natale.

Ancora una volta una bella manifestazione ricca di sportività, passione e amicizia che lega tutti in questo splendido sport.

Notizie indiscrete fanno presagire ad un prossimo appuntamento nella sede dello Slot Club Asti Calabroni Rossi ad inizio anno, chissà, forse per una miniendurance che rimetta tutto e tutti in discussione.
Continuate a seguirci per scoprire le prossime novità.