Cerca
Close this search box.

Buona la prima per la GT3

Maggiora non smentisce le attese del pre-gara

Con il 2024 si affaccia sul tracciato astigiano dei Calabroni Rossi una nuova categoria che vuole fare da “ponte” tra le vetture super performanti già da scatola della casa partenopea NSR, e chi invece sulle vetture vuole metterci mano, anche seppur in forma lieve, per portare in gara un modello magari difficile ma sicuramente appagante dal punto di vista personale.

Nasce così la GT3 NSR Open dove possono partecipare tutte le vetture nate per partecipare al campionato GT3 anche di altre case costruttrici ma che comunque devono rispettare come base il regolamento di NSR. 

Ne è uscita così una vera e propria categoria con doppi motori, rapporti liberi, telai, sospensioni, viti e tutto quanto potrebbe servire per racimolare un centesimo di secondo vagliato e studiato meticolosamente dai piloti in gara.

16 piloti al via a formare 4 batterie  di sfidanti più agguerriti che mai.

Maggiora la fa da padrone con una vettura veloce e sicura. Una guida impeccabile che ha permesso al pilota di Montegrosso di salire comodamente sul primo gradino del podio con un paio di giri di vantaggio su Torchio che ha voluto osare portando in gara la “vecchia Porsche” già pluri-vittoriosa ma che lo ha tradito con la rottura del banchino.

La lotta per il secondo posto è stata feroce con un Ballocci scatenato più che mai, velocissimo e sempre a ridosso dei primi. Il suo terzo posto infatti è solamente staccato di 12 settori da Torchio.

Nota di merito per Sorge. Bravo e sempre più agguerrito. Il pilota di Sessant sta migliorando gara dopo gara su tracciato dei Calabroni Rossi e  per poco questa volta non si aggiudica il podio. Degna di nota la sua prestazione che lo porta a compiere i famigerati 100 giri. Una media di tutto rispetto che pochi in ogni gara riescono a tenere.

Debacle per Massasso e la sua Ford. Non si sa come, non si sa cosa … ma di fatto la sua vettura non è risultata performante come nelle giornate precedenti quando, durante varie sessioni di test, riusciva a fare segnare tempi anche di mezzo secondo più veloci sul passo gara. Ma siamo sicuri che ci riproverà.

E poi, al sesto posto arriva lui, “LUPO”, al secolo Eugenio Babetto che grazie ad un istinto ben allenato, a un colpo d’occhio degno di un pilota esperto, vince a mani basse la categoria Rookies e raggiunge le parti alte della classifica assoluta. Siamo certi che in futuro potremo aspettarci grandi cose da lui, anzi, i “vecchi del mestiere” sono tutti avvertiti!

Bravo anche La spada che inizia a muovere i primi passi positivi anche sulla pista facendo capire che pian piano potrà, anche lui, essere della partita.

Bodo, che ci aveva abituati a grandi prestazioni, non va oltre la 10° posizione assoluta e apre così di fatto i giochi per la battaglia nella categoria Rookie anche ad altri piloti.

Defilippi e Fiorucci prendono finalmente confidenza con il tracciato ma ancora “si osano” poco. Le gare sono fatte di vittorie e sconfitte e alcune colte occorre sfidare se stessi per mettersi in gioco e primeggiare sugli altri.

Tutti molto bravi e tutti molto contenti della categoria. Prossima volta gara Gruppo C ma nel frattempo godiamo qualche scatto della serata.

Condividi l'articolo se lo trovi interessante:

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp
Focus on

Potresti essere interessato a ....

Buona la prima per la GT3

Maggiora non smentisce le attese del pre-gara Con il 2024 si affaccia sul tracciato astigiano dei Calabroni Rossi una nuova categoria che vuole fare da “ponte” tra le vetture super

Leggi tutto »

Un Finale vincente!

Secondo Torchio. Maggiora recupera in extremis La prima gara rally della categorie Legend ha portato con se qualche sorpresa, per così dire. I soliti nomi nella parte alta della classifica

Leggi tutto »

Tutti sotto Torchio

Che gara! 16 piloti al via della prima gara Gruppo C Come Slot Club Asti possiamo davvero dirlo! FACCIAMO UN GRANDE APPLAUSO A NOI STESSI! Essere in 16 piloti al

Leggi tutto »