Maggiora win!

Una prova di forza del pilota di Montegrosso d'Asti

A sorpresa … ma neanche poi troppo Maggiora si porta a casa la seconda gara del Campionato Gruppo C dopo una super pole di Finale.

Una gara strana dove i pronostici post qualifiche sono andati pian piano ad essere smentiti e dove si sono visti outsider d’eccezione combattere per un posto sul podio pur partendo dalla seconda batteria. Questo infatti il caso di Massasso che, dopo una qualifica non troppo brillante, ha saputo portare la sua vettura sul terzo gradino del podio, sovvertendo le aspettative di Finale, migliore di tutti nella fase di qualificazione, che ha dovuto accontentarsi della quarta piazza alle spalle del duo di testa.

Si parte da subito molto veloci con i primi quattro piloti al via che si giocano il tutto per tutto per le posizioni della classifica. A sorpresa in questa batteria vediamo il driver di Repergo, Massasso, che nel minuto pre griglia non riesce a staccare un tempo utile per avvicinarsi ai quattro piloti di testa. Cosa che invece riesce a Bottino. Un tempo davvero strepitoso il suo eguagliando quello di Torchio al millesimo di secondo. Una cosa davvero molto rara parlando di vetture da pista.

Ritmo gara serrato ed intenso per tutti i piloti impegnati in gara. Occhi puntati su Mollo, Spada, Bottino e Massasso che di fatto sono i piloti che potrebbero riservare le maggiori sorprese. Mollo e Spada infatti migliorano gara dopo gara e iniziano ad impensierire i piloti più alti in classifica arrivando sempre ad un soffio dal risultato eccellente.

In prima batteria invece accadono fin da subito incidenti spettacolari e colpi di scena che mettono un pò tutti in subbuglio. Difficile il recupero delle vetture con soli 4 commissari nei punti cruciali del percorso ma va sempre ricordato che la vera colpa di un’uscita, con la relativa perdita di tempo, è del pilota e mai del commissario.

Un paio di uscite di troppo per Torchio e ne approfittano subito Maggiora e Finale che si allontanano giro dopo giro dal pilota di Valbaciglio. Poi un ritmo di gara più attento e alcuni errori da parte di Finale soprattutto nell’ultima corsia permettono a Torchio di recuperare ormai una posizione insperabile agguantando proprio all’ultimo la seconda posizione. Gli errori di “Finale sul finale” vengono pagati a caro prezzo, con una posizione persa a scapito di Massasso che si trova così a condividere il podio di una serata davvero molto combattuta anche grazie agli scarti che hanno contribuito a mischiare le carte in tavola.

Nella classifica assoluta le posizioni iniziano a prendere una piega non troppo scontata con alcuni piloti in piena lotta quasi a pari punti. Gli scari obbligatori fanno poi il resto, appianando di fatto le prestazioni dei piloti e mettendo un pò di pepe in un campionato che, anche se appena partito, fa già molto parlare di sè.

Condividi l'articolo se lo trovi interessante:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Focus on

Potresti essere interessato a ....

Finale: veni vidi vici!

Imprendibile Finale nella sua prima gara legend. Una vettura montanta in fretta e furia appositamente per la terza gara del Campionato Legend. Una vecchia gloria con la quale il pilota

Leggi tutto »

Imprendibile Finale

Duello fino all’ultima speciale … per il secondo posto Una gara che ha visto molti copli di scena ma che ha avuto un unico filo conduttore, ovvero la costanza di

Leggi tutto »

Una vittoria sudata

Quando gli imprevisti movimentano la serata Non è certo stato facile trovare il vincitore di questo secondo appuntamento con le Abarth 500 NSR. Alla fine riesce a spuntarla Torchio dopo

Leggi tutto »