Mr. Saxo Beach

Campionato nuovo ... solito pilota!

C’era da aspettarselo. Dopotutto il pilota di Montegrosso d’Asti si è dimostrato negli ultimi anni un avversario decisamente competitivo e soprattutto vittorioso in ogni disciplina, passando dalla guida su pista a quella più dinamica del rally.

Come al solito i tratti cronometrati della gara sono stati 12 con tre prove speciali di ripetersi per più volte.
Maggiora dunque vince in modo agevole su una vettura sicuramente più complessa rispetto alle Renault Clio, la Citroen Saxo, che nelle sue sapienti mani di preparatore prima, e di pilota poi, ha saputo mettere tutti in riga e tagliare il traguardo con un ampio margine di oltre 10″.
 
Buona la prestazione di Torchio, secondo, che a bordo di una Clio S16 ha firmato 5 delle 12 ps della serata, senza però mai entrare nel vivo della corsa, complice Vai, anche lui su Clio S16, con il quale si è aperta una lotta serrata per il secondo gradino del podio.
 Nonostante Torchio vinca la prima ps, Vai attacca immediatamente dal secondo tratto cronometrato, superando l’avversario e portandosi davanti con un margine che è arrivato a sfiorare i 14″, poi recuperato, fino a perdere definitivamente la posizione al rientro dopo l’assistenza e il riordino di metà gara.
Con Finale assente manca uno dei protagonisti della gara che sicuramente avrebbe potuto mettere un pò di scompiglio nell’assoluta.

Tocca così a Massasso e Bottino, qui in grande forma, dare vita a una battaglia serrata a suon di secondi vinti e persi, posizioni guadagnate e poi perse, per il quarto posto. Bottino, a suo agio con la vettura di casa spagnola, mette fin da subito sotto pressione Massasso. Guadagna la prima batteria e con essa il quarto posto provvisorio a metà gara ma il pilota di Repergo non si lascia sfuggire l’occasione di vincere una ps e rosicchiare secondi ad ogni passaggio fino a superare l’astigiano “Bot”.
 
Stessa sorte, anche se un pò più nelle retrovie, per Sorge, Mollo e Orzano ancora poco esperti di questa ritrovata categoria rally all’apparenza facile ma che riserva sempre qualche sorpresa.
Sorge con una vettura dall’assetto difficile riesce comunque a tenersi dietro Mollo che, a causa di qualche problema elettrico e un pò di sporco trovato sulla Ps3 deve guidare in rimonta il resto della gara difendendosi dagli attacchi di Orzano.
 
Una prima bella e combattuta gara.
Piloti e vetture si sono dimostrati ancora una volta all’altezza delle aspettative facendo divertire tutti. Ora i piloti hanno potuto prendere nuovamente “le misure” con motori e assetti abbandonati qualche anno fa ma che con forsa si sono ripresi il loro (giusto) spazio e, visto anche il cronologico della gara, chissà che già dal prossimo rally non avremo un vincitore diverso.

Condividi l'articolo se lo trovi interessante:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Focus on

Potresti essere interessato a ....

DTM che passione

Una categoria che è già entrata nel cuore degli astigiani Dopo le ormai super collaudate Gruppo C, l’azienda italiana Slot.it fa breccia nel cuore dello slot club astigiano con una

Leggi tutto »

Ritorno alla Gruppo C

Una “vecchia” sfida per tutti i piloti In ambito prettamente pistaiolo quello che da sempre appassiona gli slottisti astigiani sono sicuramente le vetture di produzione Slot.it appartenenenti alla categoria delle

Leggi tutto »

Una 500 per due

Dal prossimo anno il monomarca raddoppia le sfide! Un passo in avanti sul fronte dei trofei monomarca. Fino ad ora eravamo abituati ad utilizzare “le stesse vetture” di una singola

Leggi tutto »